Il blog di Dire Fare l'Amore

Addio [outcipit]

Avete presenti gli incipit? Certo, li conoscono tutti. Ma Inachis ha inventato gli outcipit, piccoli racconti erotici fatti di solo finale. Il resto, immaginatelo voi…

Lo sguardo restò fisso sulla camicetta, appoggiata con ordine sul letto. Come se la scena si fosse congelata per un istante: le mani di lei intrecciate dietro la schiena a sganciare il reggiseno; la testa di lui reclinata sulla spalliera del letto.
E quello sguardo.
Quello sguardo alla camicetta che coglieva un disagio nascosto tra le poche pieghe di un vestito riposto con troppa cura.
- Scusa, oggi non riesco.
Parole dette più per completezza che per necessità, perché il contrasto con i vestiti sparsi degli altri loro appuntamenti del giovedì era evidente.
Non si erano mai parlati molto, passavano subito ai fatti.
L’uomo infatti non sentì il bisogno di rispondere.
Si alzò.
Con lentezza prese la camicia dal letto e rivestì la sua amante, allacciando un bottone dopo l’altro, senza smettere di guardarla.
Le infilò il golf dall’alto, forzando un poco al passaggio della testa.
Poi l’abbracciò.

Non le chiese perché fosse finita.
Non la supplicò di restare.
Tutto era chiaro fin dal principio. Era in qualche modo già scritto nell’inizio come una pianta è già contenuta in un fiore. Come l’autunno è figlio della primavera.
Le appoggiò il cappotto sulle spalle come un abbraccio.
Era il suo modo di dirle addio.

Vuoi leggere gli altri outcipit? Clicca qui

2 Commenti

  1. Valeria
    16 marzo 2010

    molto bello, e malinconico :)

    Rispondi
  2. paperella_79
    17 marzo 2010

    triste, troppo triste…chiedo ufficialmente un racconto bello e appassionato senza lacrime…grazie!!!

    Rispondi

Lascia un Commento