Il blog di Dire Fare l'Amore

Un blog visto dall’interno – snapshot

stanzaL’amica dice “tu puoi entrare, me è da molto che non ci scrivo”. E mi dà l’accesso.
Sono ora all’interno di un blog di racconti erotici reso privato, oscurato dall’autrice ai suoi numerosi visitatori, che ancora le scrivono, credendola morta, fuggita, innamorata (questo, sì, lo è). Un blog che ho sempre seguito e che mi è stato di grande aiuto agli inizi e non solo.

E ora, per un privilegio raro, navigo nelle stanze buie, tra post impolverati e centinaia di commenti, ammassati come scatole in una soffitta. L’ultimo post è di Natale 2008, quasi un anno fa. C’è anche un mio commento, con le due farfalle di Inachis a fargli da icona.
Rileggo piano, come se fossi in punta dei piedi. E sento l’emozione di vedere un blog, una vita, una donna dall’interno, con la luce che filtra dalle persiane del web e ritrovo amate stanze e parole che mi hanno smosso e che nulla hanno perduto del loro fascino.

Apro porte e sposto libri sulla libreria costruendo pian piano una mappa, un progetto che spero di poter presto realizzare con la padrona di casa.
L’amica aveva detto “tu puoi entrare”. E ora, prima di richiudere piano la porta e rimettere la chiave sotto lo zerbino, le lascio questo saluto, così emozionato e grato.

Marco

PS. Già che c’ero ho tolto un po’ la polvere…

11 Commenti

  1. GiselleB
    12 novembre 2009

    … mi volevi fare piangere? vabbe’ un po’ commossa la sono per le tue parole, per le tue emozioni che in un certo modo, condivido.
    si fanno scelte, ho scelto ancora di fare cosi’ dettata dall’emozione.
    vediamo che accade.
    lascio che sia.
    io e te… ci s’intende, da un po’.

    PS: se bagni il catus… povero… vedrai che fiorira’.

    Rispondi
  2. GiselleB
    12 novembre 2009

    e parlo solo di intesa intellettuale.
    ;)

    Rispondi
    • inachisio
      12 novembre 2009

      Mi è toccato rientrare, avevo dimenticato il cactus… Sta bene ma è un po’ incavolato per essere stato trascurato. :-)

      Rispondi
  3. GiselleB
    12 novembre 2009

    vedrai che quando ritorni, sara’ fiorito!
    accade giusto una volta l’anno, e solo se bagnato!

    Rispondi
  4. Cristiana
    14 novembre 2009

    Carissimo, ti sto leggendo. Bravo come mi aspettavo.
    Ps. Certo che mi porto dietro il blog, e pure i commenti. Il problema saranno i feeds…

    Rispondi
    • inachisio
      15 novembre 2009

      Grazie!
      Sì, il problema sono i feeds, ma conta che prima lo fai e meno feeds perderai… :-)
      Poi ricordati di avvisare quelli che ti hanno linkata (tipo Inachis)

      Rispondi
  5. yasmine73
    18 novembre 2009

    è da un pò che non ti leggevo,e ti ritrovo su un’altra piattaforma ….
    bello anche qui ed è sempre un piacere leggerti :-)
    dolce notte

    Rispondi
    • inachisio
      18 novembre 2009

      Grazie!
      Sono migrato armi a bagagli… ma con tutti i post e i commenti

      Inachis

      Rispondi
  6. bluele
    25 novembre 2009

    sempre quel tocco speciale e delicato, quello che può far fiorire anche il cactus! :)

    Rispondi
    • inachisio
      28 novembre 2009

      Per la seconda volta, inspiegabilmente, un tuo commento mi è finito nello spam… E dire che mi sembravi una ragazza poco invadente… .-)
      Scusa! L’ho recuperato solo ora…

      Marco

      Rispondi
  7. testosterone
    2 aprile 2012

    vale la pena leggere. L’ho trovato molto istruttivo, come ho fatto ricerche molto ultimamente sulle questioni pratiche, come si parla di …

    Rispondi

Lascia un Commento