Il blog di Dire Fare l'Amore

Finestra sul cortile [racconto erotico]

Sto per tradire il cornuto. Tra pochi minuti sarò tra le braccia del mio amante e già pregusto il fuoco che ci brucerà. Sarà una sveltina, come sempre: un amplesso rapido, spremuto e goduto. Un attimo rubato alla giornata, in casa mia, approfittando di un momento di libertà. Potremmo vederci da lui, o in albergo, ma sono io a volere così: lo voglio nella mia intimità. Voglio regalarmi il piacere nelle stesse stanze in cui mio marito me lo nega. Voglio farlo di fretta, col brivido che lui rientri prima del previsto e che ci scopra.

Continua a leggere questo racconto nella raccolta Sveltine, pubblicata in digitale da Emma Books.

Compralo a 2,99 € in formato epub, kindle o apple.

Bookrepublic – formato epub
Amazon
iTunes

28 Commenti

  1. amniotika
    24 gennaio 2008

    La frase finale è eccezionale!!! Complimenti, è come al solito un racconto fantastico, sempre con quella vena ironica che non guasta mai! Ciao!

    Rispondi
  2. utente anonimo
    25 gennaio 2008

    Sono la ragazza del treno. Ringrazio l’autore per la citazione (non per aver alimentato l’equivoco sulla mia professione :-)

    Sì surreale, i miei due sacchetti e due righe del racconto rubate da un’occhiata furtiva e incredula sul suo MAC. Più volgarmente pensavo di essere su scherzi a parte.

    Insomma lo chiamano treno ad “Alta velocità”, in realtà impiega le solite due ore, ma questa volta i 30€ del biglietto non li rimpiango e poi, per la legge della relatività, questo viaggio in effetti è durato 2 minuti.

    Mi spiace solo di aver interrotto la vena erotica dell’autore, si sà ridere tanto può “smontare”!

    Il racconto è davvero piacevole, breve, intenso e “crudo” come il piacere quando si presenta senza sovrastrutture sentimentali.

    Si, ma il preservativo?

    A presto,

    A.

    Rispondi
  3. inachisio
    25 gennaio 2008

    Ehi! Il commento di A., la ragazza corvina del treno, è una bella sorpresa anche per uno abituato alle sorprese.

    Leggendolo ho pensato una cosa (ma non è una promessa): potrei riscrivere questo episodio reale sotto forma di racconto di fantasia, e così anche i preservativi troverebbero un loro posto… Io ci provo, ma sai che scrivo solo quando solo in treno, quindi dipende dai miei spostamenti… Ogni tanto butta un’occhiata qui, magari si riparlerà di te!

    Ciao! Inachis

    Rispondi
  4. utente anonimo
    25 gennaio 2008

    ma come ti vengono queste idee? :) Bellissimo racconto

    Rispondi
  5. alice64
    26 gennaio 2008

    Semplice e diretto…

    bellissimo il finale!!! :-)))

    Rispondi
  6. ElizabethMcGraw
    27 gennaio 2008

    Molto carino….e poi fa sorridere….il che non guasta mai.

    McGraw

    Rispondi
  7. ZuZuli
    28 gennaio 2008

    Io ti do un bel 10. Grande!

    Rispondi
  8. inachisio
    28 gennaio 2008

    Grazie! Io scrivo per divertirmi, ma se diverto anche altri, sono contento!

    Rispondi
  9. amorzao
    29 gennaio 2008

    ma dai…..è stato davvero divertente leggere.!!!

    tornerò a trovarti.

    ho davvero bisogno di svagarmi un po’

    Rispondi
  10. DolceRebus
    17 febbraio 2008

    Una lettura che scorre in modo piacevole e in uno stile che a tratti va oltre certi schemi. con un finale che regala sorrisi e buonumore. ^____________^

    Rispondi
  11. Grasside
    10 maggio 2008

    Mi piace moltissimo il tuo stile. Ad ogni racconto c’è un finale inaspettato, hai una fantasia formidabile.

    Questo mi ha divertito molto, un finale molto comico ^_^

    Complimenti

    Rispondi
  12. ocramasil
    31 agosto 2008

    ..stile ,ironia ,semplicita’ un mix orgasmico…..!!

    Rispondi
  13. PeccatoCapitale
    31 marzo 2009

    sinceramente straordinario !!! ricco di azioni audaciamente folli!! mi hanno coinvolto facendomi vivere in parte le vicende… ti faccio i miei piu sentiti complimenti e vorrei concludere ammettendo di essere enormemente invidioso del tuo talento ^-^

    Rispondi
  14. inachisio
    31 marzo 2009

    “Peccato capitale” come nick è già un programma… Grazie per il commento!

    Inachis

    Rispondi
  15. kailash
    28 aprile 2009

    non so perchè…ma in un certo senso l’ho sentito mio questo racconto…

    Rispondi
  16. secretgarden70
    23 settembre 2010

    Divertente e di ottima scrittura,lo specchio perfetto della rapidita' di quei rapporti.

    Rispondi
  17. Laura
    23 settembre 2010

    Veramente troppo divertente, come è descritta bene la rabbia di questa donna, e lui poi… anzi i lui… che ritmo fantastico. Mi piace questa questa leggerezza che riesci a dare alla narrativa senza mai diventare superficiale. Il finale poi è grandioso! Questi tuoi racconti sono una veramente una "buona notte"!

    Rispondi
    • inachis_io
      24 settembre 2010

      sono contento che tu abbia colto il risentimento, la rabbia, i sentimenti…. i sentimenti muovono poi il sesso! Non solo nei racconti, mi sa

      Rispondi
      • Laura
        24 settembre 2010

        ehehehe :-) , ma certo, non solo nei racconti e direi che i sentimenti in gioco sono spesso molto complessi e contrastanti. Generalmente non si è consapevoli, soprattutto della rabbia/aggressività. Sei stato bravo e molto sofisticato, si sente che hai tante note a disposizione, una grande capacità di introspezione direi.

  18. robby25
    2 dicembre 2010

    Il finale mi ha fatto scompisciare dalle risate,
    una vera sorpresa, dal dramma iniziale alla
    commedia finale, ottima trovata davvero.

    Rispondi
  19. forsedomani
    13 marzo 2011

    Che bello questo racconto!
    Mi sono perfino eccitata immaginando di essere “lei” e di essere presa cos’ selvaggiamente, senza nemmeno svestirsi…..Proprio come mi ha preso ieri il mio capufficio!
    Kisses…..

    Rispondi
  20. Lady Violet
    22 aprile 2011

    É la prima volta che leggo un tuo racconto,lo sai,mi é piaciuto. A tratti sembrava che fosse una delle “mie donne”,frustrata,che sfoga la rabbia verso gli altri su di sé. Sa che quello non é l’uomo adatto,per essere il suo amante,ma finge di non accorgersene.

    Rispondi
  21. Lust
    20 maggio 2011

    Adrenalinico

    Rispondi
  22. bettyboop
    17 luglio 2011

    Anke ironico,meraviglioso davvero!Bellissima la frase finale! Anke se,essendo una romanticona,preferisco quella dove si fa sesso x amore e nn sl x godere.Peccato dover andare via,ma ritornerò. Bravo!

    Rispondi
  23. joshua67
    11 ottobre 2011

    … mariti e compagni occhio ai suv neri parcheggiati sotto casa …

    Rispondi
  24. akuabrillante
    17 ottobre 2012

    L`ho letto tutto d`un fiato…………e sono scoppiata in una risata finale …..=(“_”)= [io possiedo un suv, per fortuna non nero, ma che parcheggio male ;-))]

    Rispondi

Lascia un Commento