Il blog di Dire Fare l'Amore

Tipi in ascesa: il brutto che piace

Lo guardi: non si può proprio dire che sia un figo. Lo riguardi meglio, è decisamente brutto. Un po’ sovrappeso, il viso sproporzionato, la schiena vagamente curva. Lo guardi una terza volta stupita dell’attrazione che provi verso di lui. E il bello è che tu sei bella! Ma bella-bella! E ci sono stormi di belli-belli che ti corteggiano. Ti gusti però il soddisfatto imbarazzo di poterti far desiderare da uno che si suppone non dovresti nemmeno degnare di uno sguardo. Tu bella-bella. Lui brutto-brutto. Tu abituata ad avere tutto senza fatica: il primo posto con un sorriso, il maschio più bello con un battito di ciglia. Lui capace di tirare fuori il meglio di sé per conquistare ciò che la natura non gli ha dato in dono.

Ah, dici? E’ per questo che lui ti sembra interessante e i tuoi amici belli-belli al confronto ti appaiono come dei cembali vuoti?

Ti interessano altri tipi in ascesa?
Il maschio alfa
Il sexy guru
Il trombamico

11 Commenti

  1. SenzaUnaDestinazione
    7 febbraio 2010

    Purtroppo l’estetica per me continua ad avere un senso, come per quasi la totalità del mondo. Il “brutto che piace” ha sempre un suo perché, che sta altrove. Anzi, più o meno i motivi sono sempre gli stessi. Se poi la bruttezza è prodotto di sciatteria o di arroganza, allora non solo non prendo in considerazione l’esemplare, ma proprio mi rivolta.

    Rispondi
  2. inachisio
    7 febbraio 2010

    Sì, è molto diversa la bruttezza e la sciatteria. E poi nella bellezza entrano fattori, come lo sguardo e l’espressione, che dipendono fortemente dal cuore….

    Rispondi
  3. gelataia
    10 febbraio 2010

    più che dipendere dal cuore il fattore bellezza dipende dal cervello (o meglio dai recettori di dopamina). dal cuore dipende un sentimento che va oltre la bellezza.

    Rispondi
    • inachisio
      12 febbraio 2010

      Apprezzo e approvo questa separazione chimica/sentimentale. Anzi spesso gli equivoci nascono proprio quando si confondono i piani… Ma che ingredienti usate in quella gelateria?

      Rispondi
  4. SoniaMDahnhardt
    30 aprile 2011

    Il brutto che piace: il mio ex che ancora – saltuariamente – vedo/sento. Non brutto come la descrizione. Corpo asciutto, atletico (ciclista per passione, pratica un’arte marziale il cui nome è stato dimenticato anche alla 5^ volta che glielo chiedevo e come se non bastasse si allena pure in palestra), pettorali molto piacevoli e senza filetto di “panza” (nulla, nemmeno l’ombra, non so come faccia… anzi, sì lo so, lui si muove, io no!). Non è nemmeno il mio tipo: non moro, non col corpo da rugbista (che io disdegno eh…), per di più ha un carattere non dei più facili.
    Sono il tipo di donna un po’ schifiltosa… quello no, quello no, quello mi sta antipatico, quello bleah,… Quel genere che sorride a tutti e saluta col dito medio (almeno mentalmente). La natura è stata benigna ma più che esser bella bella so di essere affascinante.
    Eppure l’attrazione per quel bruttino dal corpo atletico col naso perfettamente storto (ebbene sì! il calcio fa male, ne ho le prove) ma con la testardaggine, la fierezza e la passionalità tipiche di noi leoni, fu fatale! Aggiungeteci pure che è innegabilmente molto intelligente…
    Caro Marco, il brutto che piace, per piacere a me, è proprio un tipo in ascesa e mi ha sedotta! ;) Però non potrebbe essere questa la chimica? Scatta qualcosa sebbene l’occhio non abbia la parte che si aspettava.
    Ciao!!

    Rispondi
  5. SoniaMDahnhardt
    30 aprile 2011

    Quant’ho scritto… Sempre la solita prolissa… Cospargo il capo di cenere!

    Rispondi
    • inachisio
      1 maggio 2011

      hai fatto benissimo a scrivere! anzi, grazie di aver arricchito la descrizione!

      Rispondi
  6. fioredimaggio
    13 maggio 2011

    ho ben presente il tipo…è brutto.. viso anonimo pure un po’ strabico pelle bianchissima mani piccole ( io adoro le mani grandi)..eppure..eppure ogni volta che mi ha sfiorato è partito un brivido..ogni volta che la sua voce mi sussurrava qualcosa all’orecchio sentivo una stretta allo stomaco…
    ma era davvero così brutto? ;)

    Rispondi

Lascia un Commento