Il blog di Dire Fare l'Amore

Il punto F

male-brain
Mentre non è ancora definitiviamente dimostrata l’esistenza del punto G nelle donne, certa è invece la presenza del "punto F" negli uomini. I due organi differirebbero però per alcune importanti caratteristiche.

1.

Il punto G è situato nella parete anteriore della vagina.
Il punto F è situato nella parete anteriore del cervello maschile.

2.

Il punto G è di difficile individuazione, eppure chi l’ha trovato sa bene a cosa serve.
Il punto F è di altrettanto difficile individuazione, come del resto il cervello.

3.

Stimolata opportunamente nel punto G, una donna risponde con una crescente eccitazione.
Idem per l’uomo.

4.

L’eccitazione prodotta dalla stimolazione del punto G porta facilmente all’orgasmo.
L’eccitazione prodotta dalla stimolazione del punto F porta facilmente al rimbecillimento e alla perdita di ogni razionalità.

5.

Un uomo che sa stimolare il punto G (non sono molti, però) può condurre la donna in paradiso.
Una donna che sa stimolare il punto F (quasi tutte) può condurre l’uomo all’inferno.

6.

Durante la stimolazione del punto G la donna può giungere ad uno stato tale di coinvolgimento da fare l’amore con un uomo che non ama.
Durante la stimolazione del punto F l’uomo, pur di fare l’amore, direbbe a qualunque scorfano che la ama e, se necessario, aggiungerebbe diverse altre promesse materiali e sentimentali, tutte ugualmente infondate.

Gli studi scientifici non si fermano a questi, già di per sé decisivi, risultati. Si accettano altri contributi purché ugualmente suffragati da ricerche sperimentali.

Dott. prof. Inachis

15 Commenti

  1. collezionavo
    19 giugno 2008

    gentile Dr.Inachis,al completamento delle sue teorie ,mi permetto di aggiungere una postilla:

    chi governa il mondo dell’eros(conclusione alla quale ho posto concretezza quest’oggi)..sono

    il “punto G” ed il benedetto “punto F”…pregasi conferma..

    Dr.ssa ContortaMente

    Rispondi
  2. inachisio
    19 giugno 2008

    Esimia collega, credo che le sue affermazioni siano totalmente condivisibili. Un noto economista sessuomane di cui taccio il nome osservava tuttavia che si fanno molti più soldi stimolando il punto F piuttosto che il punto G.

    prof. Inachis

    Rispondi
  3. LetyM
    20 giugno 2008

    Gentilissimo Dottor Inachis ,non vorrei certo far crollare questa sua teoria ,ma se lei avesse partecipato ai recenti congressi .che si sono svolti, in merito di tale argomento,di certo si sarebbe reso conto delle ultime scoperte .

    La saluto e le porgo i miei sinceri saluti


    Rispondi
  4. inachisio
    20 giugno 2008

    Molto bene, dottoressa LetyM, vedo che i suoi studi integrano perfettamente i miei. Mi scusi se non ero presente ai congressi, ma un collega mi aveva assicurato che non era previsto l’accesso gratuito al centro benessere e che il frigobar della camera era a carico del partecipante.

    dott. Inachis

    Rispondi
  5. collezionavo
    20 giugno 2008

    Ebbene..la mappa finalmente è venuta fuori ..ora sappiamo il motivo Dr.ssa Lety per il quale le nostre pene sono una condanna..è una questione genetica..possiamo sempre trovare un escamotage..tentiamo una mutazione..che dice?

    In fede Dr.ssa ContortaMente

    Rispondi
  6. Grasside
    21 giugno 2008

    Sto ancora ridacchiando ^_^

    Veramente divertente eeheheh

    Un salutone

    Rispondi
  7. LetyM
    21 giugno 2008

    Carissima Dott.ssa Contortamente la cosa che più mi colpisce in questi studi è la recente scoperta di queste differenti zone, in cui si denotta quanto l’essere umano e più precisamente un Xy ( quindi uomo) siano cosi omogenee.

    un saluto caro a tutti voi e in particolar modo al nostro amatissimo dottor,,Inachis che ci ha permesso,inquesto suo studio,di poter esporre le ultime scoperte della scienza e fantascienza.

    un saluto a tutti….

    smackkk

    Rispondi
  8. EssereAplysia
    21 giugno 2008

    Come non partecipare a quest’interessante tavola rotonda?!

    Pur essendo completamente in accordo con gli esimi colleghi, mi preme tuttavia sottolineare il come, in assenza di attivazione dell’area cerebrale femminile AI (=attrazione e intrigo), la via di raggiungimento del punto G resti inevitabilmente serrata…

    Rispondi
  9. yasmine73
    21 giugno 2008

    Photobucket

    un semplice dolce sorriso :-)))bacioni

    Rispondi
  10. inachisio
    21 giugno 2008

    La dottoressa Aplysia è nota per i suoi studi aull’area A.I.

    Analoghe ricerche su esseri umani di sesso maschile hanno dato risultati incerti. Pare che la loro area A.I. sia facilmente infiammabile.

    dott prof Inachis

    Rispondi
  11. Honissima
    22 giugno 2008

    Assolutamente esilarante!

    Temo pero’ che, purtroppo, sia tutto vero quello che hai detto sul punto ‘f’. Povere noi! ;)

    Rispondi
  12. perla822
    22 giugno 2008

    grandissimo!!!!!

    Rispondi
  13. Cleo75
    23 giugno 2008

    solo un punto ciascuno? pensavo di più!!

    Giaoooooooo :-))))

    Rispondi
  14. buccarrie
    8 luglio 2008

    interessante teoria quella del punto F e del tanto inflazionato, quanto sconosciuto punto G!

    io mi ero fermata ai punti G? ed L, alludendo però a tutta una serie di lettere su cui disquisire liberamente!

    complimenti!

    buccarrie

    Rispondi
  15. marcy
    9 gennaio 2011

    Attualissime ancorchè dopo alcuni anni le disquisizioni degli esimi colleghi…
    Ai quali propongo di snocciolare una bizzarra rivisitazione integrata delle teorie del Dr.Inachis(ivi comprese le varie tipologie di uomini e di relazioni).
    Insomma nel 2011 “punto G” V “punto F” ……….

    Rispondi

Lascia un Commento