Il blog di Dire Fare l'Amore

L’appartamento è piccolo ma ben tenuto. Lei ci fa accomodare e ci offre subito un bicchiere di vodka gelida. Non ne ho bisogno, sono già abbastanza “sciolta”, ma lo sorseggio volentieri.
Lei si siede accanto a me e, prima che abbia appoggiato il bicchiere, mi bacia.
La sua lingua è fredda e ha un lieve gusto di pesca. È una sensazione strana.
Mi chiedo se anche quella del ragazzo avrà la stessa temperatura e lo stesso gusto.
Non resta che provare. Mi alzo, lo fisso negli occhi e lo bacio.
Mani maschili e femminili mi stringono e percorrono la mia pelle.
Chiudo gli occhi e mi lascio andare…

Vorrei sapere com’è finita.

clicca qui

2 Commenti

  1. robby25
    9 dicembre 2010

    Prima di dire la mia ho voluto leggere tutte le varianti,
    Non saprei quale scegliere, sono tutte belle ed intriganti.
    Bravo, scorrevole e scritto bene.

    Rispondi
  2. AnaeaBasilia
    14 gennaio 2013

    Come sempre fantastico, nonostante risulti un pó banale dopo la terza scelta é sempre fine e la lettura scorrevole. Ottima idea quella delle scelte e della tipologia di rapporto, davvero intrigante. Complimentiancora una volta un racconto molto gustoso!!!

    Rispondi

Rispondi a robby25 Annulla risposta