Blog Archives

intimita'

Intimità [snapshot]

La tua fronte è lo spartiacque tra i getti della doccia che si mischiano ai capelli come fili luminosi e qualche goccia che scivola lungo il naso e ti fa strizzare un occhio, riprende la sua strada come una lacrima dolce, indugia sulla piega del labbro e si arrende alla curva del mento. Allora strizzi di nuovo la palpebra e […]

woman_in_red

Una bella piega [snapshot]

«Sono via i bambini?». La collega sorride da lontano, mentre guarda la donna avvicinarsi lungo il marciapiede. Vestito rosso, passo deciso, capelli piastrati. La mamma dai capelli ricci, che divide le sue giornate fra figli, lavoro e marito, è ora l’amante-moglie dai capelli lisci, camaleonte affettivo capace di trasformarsi in una seduta dal parrucchiere per godere appieno delle poche ore […]

IMG_0913

Passepartout [racconto erotico]

La notte della città è il sonno di un vecchio. Comincia tardi, arrendendosi all’insonnia e ai pensieri rancorosi. Sputa ubriachi nelle vie incurante di sozzare i marciapiedi. Si rigira mille volte tra le lenzuola usate prima che ogni osso abbia ritrovato il proprio posto e ogni vagabondo la sua tana. E subito si alza, precedendo la sveglia acida e buttando […]

screen-capture

Dire Fare l’Amore su Cooletto.com

Posted by on novembre 28, 2009 in Senza categoria | 0 Comments

“I racconti sono deliziosi, invitanti come può esserlo un cibo raffinato da consumare senza fretta.” Segnalo con un po’ di ritardo (e me ne scuso con l’Autrice) una bella recensione dei racconti erotici di Dire Fare l’Amore scritta dalla brava Cristiana Formetta su cooletto.com. Devo dire che l’ho apprezzata particolarmente sia perché stimo chi l’ha scritta (vi invito a visitare […]

stanza

Un blog visto dall’interno – snapshot

Posted by on novembre 12, 2009 in Senza categoria | 11 Comments

L’amica dice “tu puoi entrare, me è da molto che non ci scrivo”. E mi dà l’accesso. Sono ora all’interno di un blog di racconti erotici reso privato, oscurato dall’autrice ai suoi numerosi visitatori, che ancora le scrivono, credendola morta, fuggita, innamorata (questo, sì, lo è). Un blog che ho sempre seguito e che mi è stato di grande aiuto […]