Blog Archives

3201

Scopertine. La Büchmesse di Francoforte in immagini e parole

Scrivere un post sulla fiera del libro di Francoforte è certamente ambizioso. Sono otto padiglioni di due o tre piani colmi di libri, editori, agenti. C’è tutta l’editoria mondiale da Random House ai piccoli editori (quelli un po’ meno in effetti). Semplicemente non sarei in grado, e ho sempre diffidato di quei colleghi che incroci in un corridoio dopo un’ora […]

BANNER_disposizione-organi_860x235

La disposizione degli organi interni [recensione]

Avere un orgasmo vuol dire A come Amnesie transitorie. C come Crisi da sovraccarico sensoriale. G come Globuli rossi che vengono a truccarmi le guance abbandonando il cervello. P come Perdita di coscienza. R come Respiri rapidi. S come Spasmi sinaptici. Una giovane ragazza, un tipetto curioso, sperimentale, fantasioso, non una monachella inacidita, ha perso il suo orgasmo. Arriva alla […]

donna moderna

Quando gli audiolibri erotici volano più alti dei gabbiani

E’ una giornata importante: ieri abbiamo lanciato su itunes gli audiolibri erotici di Dire Fare l’Amore. Oggi sono primi in classifica, davanti – meglio, sopra – al Gabbiano Jonathan Livingstone. (Mi affretto a scrivere questo post fin tanto che la posizione è sicura). Ringrazio i tanti amici e lettori che li hanno comprati. Ringrazio Sophie che ne ha parlato su […]

ragione sensi

La ragione dei sensi [recensione]

Dico subito gli aspetti problematici, ben sapendo che non ho titoli per farlo e con l’onestà che metterei parlando con un’amica: questo non è un libro di sesso, anche se ci sono delle scene sessuali, descritte a volte con fin troppi particolari. E’ un libro in cui il sesso ha un ruolo importante ma solo come comprimario, come un ingrediente […]

phallus

Vedi alla voce membro

Continua la dotta dissertazione su come parlare di cazzi scrivendo di sesso. Che sembrerebbe questione di poco, ma di poco non è. Nel post precedente una prima parte. Di un club esclusivo, di una banda di ignoti, di una congregazioni di adepti, il cazzo può certo anche essere «membro». Il che gli dà un’identità propria e nel contempo lo definisce […]