Il blog di Dire Fare l'Amore

Libera mente in libero corpo. Ayzad – I Love BDSM [recensione]

I-love-BDSM-cover-300x419Un atto d’amore, come dice il titolo: I Love BDSM. Il manuale di Ayzad ha tanti meriti di chiarezza, di leggibilità, di equilibrio, ma prima di questo è un atto d’amore per il sesso non convenzionale, per la ricerca nel campo del BDSM, per la possibilità di sperimentare. Per la libertà.
Libera mente in libero corpo, si potrebbe dire. E lo dico con spavalda sicurezza perché conosco l’Autore come persona con una (bella) testa sulle spalle e l’ho ritrovato in ogni riga di questo manuale rivolto ai neofiti ma molto interessante anche per chi ha esperienza.
Diciamo prima di tutto chi è Ayzad. È un uomo di quell’età che rappresenta il perfetto equilibrio tra cervello e pisello, che da una vita (da quando l’equilibrio era forse più sbilanciato da una parte, ma non poi tanto) indaga, sperimenta e approfondisce le diverse dinamiche del sesso estremo e non convenzionale. È autore della più importante guida al BDSM, di un blog che rappresenta una vera miniera per chi vuole approfondire piste inedite, di diversi libri che spaziano dal romanzo alla biografia della prima, vera padrona. Ayzad è una persona intelligente che con caparbia curiosità mette insieme persone (è uno dei promotori degli incontri domenicali di Sadistique), idee e esperienze.
Fine del pompino all’autostima, anche perché non ne necessita (di autostima).
Questa introduzione però si è resa necessaria perché tutto il libro è permeato un po’ del suo carattere. È un libro calmo, equilibrato. Mostra un BSDM che non deve dimostrare nulla a nessuno, che non vive rinchiuso in qualche cantina, e che non è condizionato dalle mode patinate di mr. Grey.
Ayzad racconta in quattro parti, che sviscerano l’acronimo BDSM, cosa sia il Bondage, inteso anche come legame, la Dominazione (e la sottomissione che ne rappresenta la condizione sine qua non), il Sadismo (ben distinto dalla deviazione patologica) e il Masochismo (con tutto il tema del dolore e del suo rapporto con il piacere).
Il manuale è molto chiaro. Presenta le principali pratiche, con un occhio sempre aperto sulla sicurezza dei giochi, quindi dice bene, con parole piane e serene come si fa. Ma dice soprattutto perché si fa e cosa succede a livello relazionale e psicologico quando si gioca così. Mette in luce le dinamiche tra dominatore e sottomesso, il rapporto che si instaura, le leggi non scritte (niente contratti di sottomissione!) che lo regolano. Libera il campo da scopatori seriali, insicuri frustrati e depressi in crisi di autostima che potrebbero affollare questo mondo per sfogare i loro problemi.
Ayad si rivolge a degli adulti (in senso emotivo e mentale, non solo anagrafico) e li tratta da adulti, consegnando loro degli strumenti da usare con responsabilità.
Un punto di forza è il tono autorevole e sereno che fin dall’introduzione mette a proprio agio il lettore e la lettrice trasmettendo fiducia e voglia di esplorare in sicurezza. È un po’ come se dicesse: tutto è possibile, tutto è consentito se voluto da entrambi, però non farti film mentali di B movie porno, mettiti piuttosto in gioco, prova, cerca cosa vi piace.
“Comunicate”, questo è poi il lascito del libro.
Una consegna che, insieme ai consigli utili che vengono dati senza inutili giri di parole, agli strumenti e alle pratiche che vengono descritte con chiarezza, e alle piste di approfondimento che consentiranno di approfondire ciò che interessa e di iniziare o continuare un lungo viaggio di libertà. E di piacere.
Il libro
Ayzad
I Love BDSM
208 pag. – 14,00 €
disponibile in ebook

Un commento

  1. Ciccio
    15 settembre 2015

    Bello interessante.

    Rispondi

Lascia un Commento