Il blog di Dire Fare l'Amore

Le persone anziane

20121220-140650.jpg

Le persone anziane a volte mi stanno sulle palle, altre volte mi suscitano tenerezza. Le vedo restringersi nel corpo facendo le grinze sulla pelle e rallentando il tempo intorno a loro. E’ come se in questo processo di miniaturizzazione anche il loro passato si contraesse, fino a diventare un punto senza dimensione. Tante vite diverse che diventano altrettanti punti, tutti uguali. Le stesse abitudini, le stesse frasi fatte, le stesse paure e le stesse medicine. Tutte in coda dal medico, alla posta per la pensione, in coda anche davanti a Canale 5 la mattina.

Eppure negli anni precedenti sono state donne e uomini con una identià, una dignità, con sogni, battaglie, pregi e difetti. Unici. Hanno amato persone, magari dell’altro sesso, magari dello stesso. Magari tante, magari più in una volta. Ora sembra quasi che anche il loro sesso scolorisca pian piano in un sesso indistinto. In un punto senza distinzione di genere, vulve che sembrano peni, peni che sembrano vulve.

Punto.

Lascia un Commento