Il blog di Dire Fare l'Amore

Cinquanta sfumature di grigio. Parzialissima recensione dei primi tre capitoli

Conoscendo la mia imparziale serietà e di fronte al caso letterario del momento, vi aspetterete certamente una recensione curata e obiettiva di Cinquanta sfumature di grigio. E invece, cari lettori, quella che vi propino qui è una parzialissima e improvvisata recensione dei primi tre capitoli del romanzo. Un vero gesto irresponsabile e irrispettoso. A mia discolpa posso promettere che seguirà, alla fine, il rendiconto completo e che sarò disponibile a farmi smentire. Dunque.
Christian Grey è un ricco-bellissimo-sicuro di sé imprenditore a capo di un impero economico. Anastasia, detta Ana, è una giovane-piacente-insicura studentessa che si trova per caso ad intervistarlo subendone imprevedibilmente il fascino. Già al primo capitolo il best seller erotico del momento ha sfoderato tutti i luoghi comuni del romance: la disparità sociale e di carisma, l’attrazione irresistibile, la ragazza che ha perso precocemente la figura paterna e probabilmente colma questo vuoto provando interesse per la fascia anagrafica dei trentenni, meglio se ricchi, come indennizzo affettivo. Lui in effetti è un personaggio carismatico e un po’ torbido, e quando al secondo capitolo lo si vede comprare fascette in plastica, nastro adesivo e corda di canapa nel ferramenta dove lavora Ana, già si intuisce che per la candida Biancaneve bene bene non butterà a lungo.
C’è da dire che, non ostante gli stereotipi, il romanzo scorre bene. Sono già all’8% (negli ebook non ci sono le pagine) e mi concedo questa prevenuta e parziale pre recensione, sperando, anzi quasi certo, di essere poi smentito dal prosieguo della storia. Se avrete un po’ di pazienza, quindi, avrete presto una vera valutazione da tre-quattro stelline. Ma per il momento siamo ancora alle aperture e l’Autrice sta schierando le sue pedine. So che il libro sarà intriso di sesso funambolico e perverso. So che incarnerà le fantasie di ogni donna (ma io spero che ne abbia infilata anche qualcuna maschile altrimenti mi annoio), ma per ora il romanzo scorre liscio. Anche se in effetti ti viene voglia di cliccare e leggere subito la pagina seguente. Soprattutto per vedere se lei sarà così scema da dargliela.

 

Lascia un Commento