Il blog di Dire Fare l'Amore

Moana pornorevolution [recensione]

irene-serini-moana-pozzi

Torno ora dal Teatro Litta a Milano dove ho appena gustato in compagnia della First Lady Moana Porno-Revolution di e con (della e colla grandissima, direi) Irene Serini.

Faccio appena in tempo a consigliarlo, visto che esce dal palinsensto domenica prossima. Ma lo spettacolo merita sotto ogni profilo. Godibilissimo fin dalla prima esilarante scena della masturbazione di un uomo in impermeabile da Girolimoni davanti ad uno schermo tv, non cade mai di tono e presenta vita, morte e miracoli di Moana con tatto, leggerezza e ironia.

Un testo costruito con grande maestria e documentazione, in cui si ritrova tutto della vita dell’attrice, ma nel quale si scopre soprattutto quanto Moana abbia vissuto intensamente la vita e quanto abbia influito sul nostro senso del pudore (in bene).

Commovente almeno in un paio di punti (nelle frasi autografe che scorrono sul fondo e nelle voci della madre e della stessa Moana alla fine), esilarante in molti altri (il ragazzino lombardo, l’amica del c…uore), a me ha fatto anche tenerezza nell’ultima uscita della Serini in impermeabile (sempre il Girolimoni) stretto in vita a celare un completino sexy svelato in un lampo poco prima.

Ecco, la Serini. Confesso la mia ignoranza, prima non la conoscevo. Ma è stata una rivelazione di intelligenza, bravura, ironia, trasformismo. Una tipa che – come Moana peraltro, fosse viva – vorrei avere come lettrice di questo blog, perché mi riconosco appieno nello stile.

Moana Porno-Revolution

di e con Irene Serini

drammaturgia e regia Marcela Serli

Teatro Litta (MI) fino al 15 marzo

promozione@teatrolitta.it

2 Commenti

Lascia un Commento