Il blog di Dire Fare l'Amore

Scambisti [Recensione]

scambisti

Partiamo dalla fine? So che non dovrei rovinarvi il finale ma il senso del libro sta in una risata che squarcia il buio di una dark-room di scambisti rovinando la festa ai presenti. Ultimo approdo delle vicende di Alice e David, che io definirei scambisti per caso, alla ricerca di stratagemmi per risollevare la loro vita di coppia. E “risollevare” è il verbo giusto, dato che David è impotente.
Sullo sfondo di una Glasgow che sarà anche trendy (come dice il risvolto del libro) ma che a me è parsa tanto spietata e vuota, i due combattono contro la disperazione che aleggia ovunque, direi più sul posto di lavoro (continuamente a rischio, pur essendo piuttosto di alto livello) che in camera da letto.Un libro che ha poco di morboso e molto di triste. Una storia di naufraghi sentimentali e sesssuali che approdano su un’Itaca non meglio popolata.Io – chissà perché – mi ero fatto l’idea di coppie scambiste gioiose e affiatate e per questo avevo comprato il libro (ok, non avevo letto bene la quarta di coperta…). A Glasgow è diverso. Quindi, cari lettori aspiranti scambisti, (s)cambiate zona.

Però la descrizione dell’erezione da viagra merita davvero, come anche altri passaggi ben scritti.

Inachis


Ewan Morrison

Scambisti
Fazi Editore
17,50 euro


Foto Inachis, giù le manacce tanto poi che ve ne fate? Però ho cercato di rendere, con l’illuminazione, il tono del libro.

4 Commenti

  1. sensations
    29 luglio 2008

    li ho visti in un film gli scambisti…a me hanno fatto tanta pena. veramente. una ben magra consolazione cercare di risollevare un rapporto esaurito attraverso i corpi di altri/e…misera triste speranza.

    ali

    Rispondi
  2. inachisio
    29 luglio 2008

    Esatto. Direi che non hai bisogno di leggere il libro, allora.

    Rispondi
  3. collezionavo
    29 luglio 2008

    Diciamo che questa “erezione”da viagra tanto meritevole ..ricorda la famosa iniezione (con promesse strabilianti ..)di un vecchio annuncio in un vecchio racconto…ndr…vero…?

    Rispondi
  4. inachisio
    30 luglio 2008

    Ricorda, ma sono diverse. In quella del libro, lui è stupito per il fatto di vedersi “su” anche in assenza di eccitazione. Nel mio racconto era proprio una vendetta, invece.

    Inachis

    Rispondi

Lascia un Commento