Il blog di Dire Fare l'Amore

Nelle sue mani [recensione]

IMG_1193«Se sapessero come accetto tutto purché Lui sia contento, in un mondo fatto di sottomissione e dono di sé, solo perché mi sia riconoscente di aver passato dei bei momenti una bella serata gliele presterei [le mie amiche più belle] gliele concederei  ma se nello stesso tempo potesse prendere anche me, fa lo stesso solo per non escludermi potrei prepararle spiegare loro in un soffio il suo potere che bisogna piegarsi a tutto quel che chiede perché è il mio Dio, il Diavolo, il fantasma assoluto dell’amante che marchia tutta una vita un’eclisse poi più niente [...]».

Non ho dimenticato le virgole e i punti, questo è il modo in cui parla (scrive) Marthe Blau quando Elodie, la sua alter-ego protagonista di Nelle sue mani, lascia esplodere nella sua mente i sentimenti che il rapporto di sottomissione totale con un collega avvocato agita in lei. Una vita regolare fatta di famiglia (buona) e lavoro (prestigioso) sconvolta dall’incontro con Lui, un uomo capace di sottometterla e dominarla, portandola a una totale dipendenza fisica e affettiva, sullo sfondo di una Parigi che nasconde dietro ad antichi portoni mondi viziosi e viziati.

Il libro è una spirale, avvincente, coinvolgente. E’ ben scritto (a parte a volte lo stile ribelle alla punteggiatura che un po’ mi ha infastidito); il primo capitolo, l’ho divorato.
Poi però l’ho trovato un po’ "troppo". Non che mi scandalizzi dei passaggi crudi (anzi… ) ma ho trovato troppo calcato il lato fisico e l’aspetto umiliante del rapporto.

Maschio dominante, ok. Mi piace.
Porco umiliante, forse un po’ meno.

Inachis

Marthe Blau
Nelle sue mani
Piccola biblioteca Oscar Mondadori
8,40 euro

15 Commenti

  1. LeMoneLLe
    19 marzo 2008

    Photobucket Buona festa del papà!!!

    Rispondi
  2. inachisio
    19 marzo 2008

    Ehi, grazie!!!! Siete le prime a ricordarvi, o quasi. E grazie per il dolce, slurp!!!

    Inachis

    Rispondi
  3. gramigna21
    19 marzo 2008

    lo lesis tempo fa in poco tempo curiosa di sapere,ma non mi entusiasmò come libro….

    Rispondi
  4. carnedangelo
    20 marzo 2008

    già, poco entusiasmante.

    Rispondi
  5. LeMoneLLe
    20 marzo 2008



    Created by Follettarosa


    Rispondi
  6. utente anonimo
    21 marzo 2008

    Ciao, grazie per esser passata sul mio blog, spero di ritrovarti tra i miei lettori.

    Buona Pasqua e a presto.

    Eva

    http://unavitaquasinormaleanzi2.blogspot.com

    Rispondi
  7. utente anonimo
    21 marzo 2008

    scusa, errore di digitazione. per esser passato.

    A presto.

    EVa

    Rispondi
  8. GiselleB
    21 marzo 2008

    buone feste!

    Rispondi
  9. ElizabethMcGraw
    21 marzo 2008

    Sai perchè questo libro mi aveva colpito? Non per la storia perversa, umiliante e alla fine triste, della protagonista, ma per l’aggressività in cui le parole, una dopo l’altra mi sono entrate dentro lasciandoci qualcosa. Buonanotte amico mio e buona Pasqua.

    McGraw

    Rispondi
  10. inachisio
    22 marzo 2008

    E’ vero, Elisabeth. E’ un linguaggio penetrante e avvincente.

    Rispondi
  11. inachisio
    22 marzo 2008

    E grazie degli auguri a tutti quelli che li hanno lasciati, o anche solo pensati. Ricambio.

    Inachis

    Rispondi
  12. ENCHAINED
    23 marzo 2008

    BUONA PASQUA A TE AMICO MIO…ANCHE SE NN MI CHIAMO MARY…E GRAZIE …PER SAPER SEMPRE COGLIERE IL VERO SENSO DEI MIEI POST!

    TI LASCIO UN CALDO ABBRACCIO.

    E.

    Rispondi
  13. ludmillaParker
    24 marzo 2008

    Proviamo a leggerlo allora! Grazie della recensione!


    Rispondi
  14. setsuko
    1 aprile 2008

    il libro è fatto come si deve.

    purtroppo mi ha lasciato addosso sensazioni spiacevoli,mi ha frustrato,come frustrante è la fine…

    non saprei…

    Rispondi
  15. inachisio
    1 aprile 2008

    E’ un po’ la stessa sensazione che ha lasciato a me. Alla fine lei è sola, lui è (presumibilmente) solo.

    Grazie del commento e benvenuta

    Inachis

    Rispondi

Lascia un Commento