Il blog di Dire Fare l'Amore

Nel cinema con te [racconto erotico]

Racconti

Alzi la mano chi non ha mai fatto sesso al cinema!

Io, per esempio. Però, a quanto pare, è piuttosto in voga, tanto che i multisala stanno pensando a un supplemento per l’ultima fila.
Ecco un nuovo racconto qui sotto, oppure in pdf, dove si può leggere anche con testo a fronte.

Inachis Io

AL CINEMA CON TE

La maschera, una ragazza dall’aria innocente, ci strappa rapidamente il biglietto ed entriamo al cinema. Cerchiamo la fila e ci accomodiamo subito sulla poltrona rossa e morbida. Una coppia, vicino a noi, ci guarda con un sorriso: forse ha già letto la storia e si aspetta un bel film.
La solita pubblicità: moto veloci, una bella ragazza, cornetti Algida da leccare. Non finisce più… ma quanto dura? Non lo dico, ma vorrei che iniziasse lo spettacolo.
Finalmente scende il buio in sala, scorrono i titoli di testa. La porta si chiude con un leggero cigolio della cerniera. Tu mi passi i pop corn scoppiettanti, li assaggio: salato sulla lingua.
Sullo schermo il protagonista, in un Burberry molto seducente, dà un bacino sulla bocca alla bella bionda. Infila un fiore tra i suoi capelli. Lo spinge dentro. Mani che si stringono. Crescendo di archi.
È una storia d’amore. Di quelle che non sopporto, sto per scoppiare. Voglio uscire. Ti supplico di non restare fino alla fine.
Ma c’è un finale a sorpresa. Nell’ultima, cruciale scena, lei, vedendolo arrivare decide di non fuggire e lo attira ancora a sé, stringendolo in un lungo appassionante bacio fino a quando lui non le ha promesso tutto il suo amore.
Ti guardo, sei commossa e una lacrima scende sul tuo viso. Una goccia ti bagna il labbro.
Non ho goduto un cazzo il film, ma ho capito: la prossima volta lo cerco io!

Ecco perché non amo venire al cinema con te.

oppure, rigirando un po’ le stesse parole…

Ho voglia di strapparti la maschera che ti fa un’aria così innocente ed entrare rapidamente dentro di te. Qui, al cinema.
Io vorrei cercare subito la tua fila rossa e morbida e accomodarmici sopra.
Guarda che se mi sorridi così mi avvicino a te, e forse mi aspetto una storia di letto, come la coppia di un film!
Sei una bella, algida ragazza, non lo dico per farti la solita pubblicità. Inizierei a leccarti i cornetti, senza finire più… finché duri! Faremmo il solito moto, veloci: uno spettacolo!
Con un leggero cigolio scende la cerniera nel buio della sala; scorre la tua testa e si chiude sul mio pop corn già scoppiettante. Mi passi la lingua. Ma è solo un assaggio salato.
Sei molto seducente. Bella, bionda. Ci facciamo schermo con il Burberry e infilo una mano sul tuo fiore. Tu archi il bacino. Ti stringo i capelli e spingo con le mani. Il mio protagonista sta crescendo dentro la tua bocca.
Che storia l’amore! Sto per scoppiare. Ti supplico di non farmi uscire. Voglio restare fino alla fine, finché lo sopporto.
Ma c’è un finale a sorpresa. Nell’ultima, cruciale scena, tu, sentendomi arrivare decidi di non fuggire e mi attiri ancora a te in un lungo appassionante bacio, fino a quando io non ti ho messo tutto il mio amore.
Sono commosso. Ti guardo e una goccia scende lungo il tuo viso. Una lacrima di bagna il labbro.
Non ho capito il film, ma ho goduto! La prossima volta mi cerchi ancora il cazzo!

Ecco perché amo venire al cinema con te.

13 Commenti

  1. LadySackville
    1 febbraio 2008

    Sicuramente il cinema è un luogo molto sensuale, anche se impareggiabile al teatro;)

    Ho letto il racconto, complimenti!

    Salut!

    Rispondi
  2. inachisio
    1 febbraio 2008

    Non so se c’è anche chi fa sesso al teatro (intendo tra il pubblico) come – pare – accade al cinema!

    Rispondi
  3. amniotika
    1 febbraio 2008

    Come al solito..un racconto fenomenale! Anche se c’è una cosa che mi fa ridere moltissimo ..”Ti guardo e una goccia scende lungo il tuo viso” mi ricorda tantissimo il titolo di un film Hot che lessi su un giornale ” Il mio ricordo sul tuo viso “, e per me è ormai un tormentone.. Comunque, è sorprendente come le stesse parole posso dire tutto ed il contrario di tutto. Un kiss!

    Rispondi
  4. utente anonimo
    1 febbraio 2008

    Ciao inachis sono il ragazzo a cui amniotika dedica la maggior parte dei post del suo blog! ho conosciuto i tuoi racconti grazie a lei e devo dire che sei fenomenale!!!! questo poi è un esercizio stilistico stupendo..mi piacciono molto le vene umoristiche e sensuali che pervadono i tuoi racconti senza cadere mai nel volgare .Continua così!!!!ciao

    Rispondi
  5. inachisio
    2 febbraio 2008

    Caro ragazzo di Amniotika, grazie per l’incoraggiamento! Vorrei dirti solo una cosa: leggendo il blog di Amniotika, credo che tu sia una ragazzo molto molto molto fortunato :-)

    Rispondi
  6. utente anonimo
    2 febbraio 2008

    si è vero sono fortunato, e consapevole della mia fortuna non me la farò sfuggire…lei è speciale per mille ragioni….ma rischiamo di andare fuori tema…cmq aspettiamo con ansia altri racconti! ciao!!

    Rispondi
  7. GiselleB
    14 febbraio 2008

    molto simpatico!

    ;))

    Rispondi
  8. DolceRebus
    17 febbraio 2008

    Il sesso al cinema …quanti ricordi di gioventù. Anni fa per noi adolescenti d’inverno andare al cinema per fare sesso era una normale consuetudine.

    Rispondi
  9. pioggiacalda
    18 febbraio 2008

    sogno erotico di molte…..

    Rispondi
  10. baciodirugiada
    19 febbraio 2008

    Davvero molto bello!

    Rispondi
  11. elyweb
    23 giugno 2008

    … io veramente l’ho fatto… :-|

    da ragazzina, quando ancora non si usciva la sera fino a tardi e il fidanzato non aveva certo macchina o casa a disposizione… :-|

    Rispondi
  12. kailash
    28 aprile 2009

    adoro il cinema… non solo per ciò che ci ho fatto ma anche per le fantasie che scatena sempre… è sicuramente uno dei luoghi del sesso…
    accattivante la tua ironia, complimenti!

    Rispondi
  13. Maria
    6 ottobre 2010

    anche io ho avuto alcune esperienze al cinema… ha il suo perché ;-)

    Rispondi

Lascia un Commento